Umidità in camper, cause e soluzioni

Fra qualche mese arriverà l’estate, i primi soli, la voglia di uscire, sarà ora di pensare alle ferie. Arriverà anche il momento di svegliare dal letargo il nostro amato camper. La voglia di partire è già tanta ma prima è fondamentale effettuare la corretta manutenzione, per non incorrere in problemi nel bel mezzo della nostra vacanza.

Spesso il comfort all’interno della nostra casa mobile è minato dalla formazione costante di umidità e condensa nelle superfici. Questo crea notevoli disagi e non ci permette di godere appieno del meritato relax.

CAUSE E PROBLEMATICHE COMUNI

Un problema molto frequente che si manifesta soprattutto quando passiamo molto tempo all’interno del camper o roulotte è la condensa nelle superfici. Soprattutto di notte, con le finestre chiuse e di conseguenza poco ricircolo d’aria, il nostro corpo genera una quantità incredibile di umidità che si disperde nell’aria. Queste particelle di vapore acqueo incontrano le superfici interne, più fredde, e condensano formando le classiche goccioline.

Da qui derivano altri tipi di problematiche quali: formazione di muffe, scarsa qualità dell’aria, necessità di arieggiare costantemente il camper.

Un altro elemento da non dimenticare è il serbatoio dell’acqua, il quale è soggetto alla formazione di alghe e la conseguente proliferazione di batteri.

Le cariche elettrostatiche sono la causa principale di tutti questi disagi. Queste attirano nelle superfici le particelle volatili di acqua facendole depositare nelle superfici.

Ora che conosciamo le cause del problema possiamo pensare a delle possibili soluzioni.

SOLUZIONI

Analogamente a quanto accade in casa nostra, come illustrato in questo articolo, anche nelle nostre case mobili possiamo adottare dei comportamenti che ci permettono di mantenere un clima confortevole.

La soluzione più immediata e logica è cercare di mitigare l’aria interna facendo circolare l’aria, aprendo le finestre per qualche minuto a tempi alterni. Questo permetterà di eliminare il vapore acqueo presente nell’aria, impedendogli di condensare sulle superfici.

In questi casi ci viene in aiuto anche il nostro caro calorifero. Innalzando la temperatura, infatti, alzeremo il punto di saturazione del vapore acqueo nell’aria. In poche parole la percentuale di vapore acqueo nell’aria potrà essere maggiore prima che condensi. Per approfondire leggi questo articolo.

Il dispositivo X-Move® è pensato specificatamente per camper e roulotte.

Grazie alle sue particolari proprietà è l’alleato ideale contro i problemi di condensa all’interno del camper. Questo dispositivo agisce dissipando le correnti statiche che attirano l’umidità verso le superfici fredde del camper. Inoltre ci viene in aiuto come antialga per i serbatoi, preservando la loro durata e la nostra salute.

Un solo dispositivo, due funzioni fondamentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close