Perché è importante regolare la temperatura in casa

Vi siete mai chiesti quale sia la temperatura ideale da tenere in casa? Dal risparmio energetico alla salute di chi ci vive, il controllo della temperatura in casa, è importante. In primo luogo per evitare problematiche legate alla salute delle persone che vi abitano, per arrivare poi al peso della bolletta.

Possiamo dire che la temperatura ideale in casa è di 20°C, con una percentuale di umidità relativa che si aggira tra il 45 e il 55%.
Ma possiamo ritenere valida questa come unica affermazione? Continua a leggere se vuoi dei consigli su come risparmiare sulla bolletta e guadagnarne in salute!

temperatura in casa clima

 

LA TEMPERATURA NELLE VARIE STANZE

Ai fini del risparmio energetico possiamo avere una regolazione mirata per ogni stanza dell’abitazione, a seconda della sua destinazione.

  • Zona living – 20°C : ovvero la zona dove si trascorre la maggior parte della giornata;
  • Cucina – 18°C : un po’ inferiore in questo ambiente per la presenza dei fornelli che influiscono sul clima interno;
  • Reparto notte – 15-18°C : scendiamo ancora con la temperatura in questi ambienti per prevenire disturbi circolatori e favorire la il sonno.

E in bagno? Leggi 8 soluzioni contro la condensa in bagno

temperature-ideale-casa

 

EFFETTI SULLA SALUTE

Immaginiamo di trovarci in montagna, una giornata fredda e serena. L’umidità relativa è stabile sotto il 20%. Ora ci troveremmo in una situazione di non comfort. Per contrastare il freddo possiamo coprirci di più, certamente, ma il basso tasso di umidità ci creerebbe secchezza a naso e gola, difficoltà nella salivazione e rischio di infiammazioni alle vie respiratorie.

L’umidità è un fattore chiave per il comfort in casa, in quanto influisce sulla temperatura percepita dal nostro corpo. Un caldo troppo umido ci fa sudare troppo, così come a basse temperature e alta percentuale di umidità non stiamo bene.

Un ambiente troppo secco (inferiore 30%) causa l’innalzamento in aria di allergeni, secchezza delle mucose, gola, naso, e rischio di infiammazioni.
Al contrario un ambiente troppo umido (maggiore 70%), aumenta il rischio di formazione di muffe nelle pareti, principali cause di problemi alla salute degli abitanti.

Come appena accennato, è bene tenere in considerazione anche la salute dell’abitazione, direttamente collegata alla salute dei suoi abitanti.

RISPARMIO ENERGETICO

Si sa, tutti vorremmo avere una bolletta più leggera e, soprattutto d’inverno, dobbiamo giocare bene le nostre carte per ottimizzare i consumi. Vogliamo darvi dei consigli da tenere a mente:

  • temperatura costante, in media sui 20°C modulandola nelle varie stanze e in base ai nostri bisogni;
  • non aprire con il riscaldamento acceso, per evitare che il calore fuoriesca inutilmente;
  • modulate, grazie alle valvole termostatiche potrete variare la temperatura per ogni stanza singolarmente;
  • tenete sott’occhio il livello di umidità, un muro umido abbassa notevolmente il grado di isolamento termico dell’edificio, causando i problemi sopra elencati.

valvola-termostatica-temperatura-in-casa

NORMATIVA

I decreti 412/93 e 551/99, che disciplinano la materia, fissano i 20 gradi con tolleranza di 2 gradi come soglia da non superare nelle abitazioni, negli uffici, nelle scuole e in tutti gli altri edifici. Per gli immobili dove si svolgono attività industriali e artigianali la regola per la temperatura slitta ai 18 gradi.

Hai problemi di umidità e non sai da dove iniziare? La muffa sta avanzando troppo velocemente in casa? Scopri le nostre soluzioni a: umidità di risalita e muffe in casa.

2 thoughts on “Perché è importante regolare la temperatura in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close